Questo sito contribuisce alla audience di

Salàpia

antica città greca (anche Salpia o Salpis), sorta sulle rive del lago di Salpi, oggi prosciugato, nell'area delle attuali saline di Margherita di Savoia (provincia di Foggia). Fondata secondo la tradizione da Diomede e porto o emporio di Arpi, è ricordata soprattutto al tempo delle guerre puniche, quando Annibale vi pose nel 214 a. C. gli accampamenti invernali. Nel sec. I a. C. venne abbandonata e i profughi costruirono una nuova città, dandole lo stesso nome, a 6 km di distanza; dotata di un porto congiunto al mare attraverso un canale, fu municipio romano. § In località Lupara sono stati trovati resti di capanne rettangolari absidate con portico antistante dei sec. VIII-VII a. C. e importanti necropoli, ricche soprattutto di vasi geometrici dauni e di ceramica apula a figure rosse del sec. IV a. C. In località Montagna di Salpi restano avanzi delle mura e di diverse costruzioni; nei dintorni è stato scoperto un edificio ellenistico.

Media


Non sono presenti media correlati