Questo sito contribuisce alla audience di

Salmān, Mas'ud-e Sa'd

poeta persiano (m. 1131). Nato ad Hamadān, nella Persia occidentale, visse lungamente alla corte dei sovrani gasnavidi d'India; caduto in disgrazia, fu imprigionato per lunghi anni e solo in tarda età poté essere liberato. È autore di un pregevole divān che comprende numerose habsiyat (odi di prigionia), versi di fiera ribellione alla sua condizione di prigioniero.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti