Questo sito contribuisce alla audience di

Salviucci, Giovanni

compositore italiano (Roma 1907-1937). A Roma fu allievo di E. Boezi, Respighi e Casella, insegnante di contrappunto presso l'Istituto M. Clementi e critico musicale della rivista Rassegna nazionale. Attento conoscitore della musica europea, aperto alle innovazioni, abile nelle costruzioni contrappuntistiche, fu con Casella e G. F. Malipiero una delle personalità di punta della musica italiana fra le due guerre. Compose i cori per l'Alcesti di Euripide, il Salmo LX, pezzi per orchestra (tra cui quattro poemi sinfonici e due sinfonie), musica da camera (tra cui Serenata per nove strumenti), liriche.

Media


Non sono presenti media correlati