Questo sito contribuisce alla audience di

San Benedétto Ullano

comune in provincia di Cosenza (30 km), 460 m s.m., 19,40 km², 1649 ab. (sambenedettesi), patrono: san Benedetto Abate (21 marzo).

Centro situato sul versante occidentale del Vallo del Crati. Le prime notizie storiche risalgono alla fine del sec. XII, quando venne fondato un monastero benedettino da cui il piccolo borgo prese il nome. Nuovamente popolato nel sec. XVI da profughi albanesi, fu sotto il dominio dei Cavalcanti, dei Pignatelli, dei principi di Tarsia e dei Marsico. Durante il papato di Clemente XII (1730-40) vi fu fondato il Collegio italo-albanese Corsini per la formazione del clero di rito greco e albanese, attivo fino al 1794, quando fu trasferito a San Demetrio Corone.§ La cappella della famiglia Rodotà dei Coronei, dedicata alla Madonna del Buon Consiglio (sec. XVIII), conserva l'icona lignea della Madonna del Buonconsiglio e altre opere settecentesche. Nella chiesa di San Benedetto Abate si trovano statue lignee settecentesche, alcuni busti in marmo e un'acquasantiera ricavata da un'urna cineraria di età imperiale romana.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, foraggi, olive) e l'allevamento (ovini, caprini, bovini, suini).

Media


Non sono presenti media correlati