Questo sito contribuisce alla audience di

San Màuro la Bruca

comune in provincia di Salerno (112 km), 475 m s.m., 18,9 km², 768 ab. (sammauresi), patrono: san Mauro (15 gennaio).

Centro del basso Cilento, situato sul versante destro della valle del fiume Lambro, in posizione elevata a dominio del capo Palinuro; è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.Fu fondato da profughi delle città distrutte sulla costa intorno ai sec. IX-X (il nome indica la vicinanza alla bruca, il grande bosco del Cilento che arrivava fino alla zona di Velia). Dal sec. XIII fu commenda dei Cavalieri di Malta, poi infeudato a diversi signori fino a divenire marchesato dei Piccirilli. La frazione di San Nazario si sviluppò nel sec. XI intorno a un'abbazia fondata verso il Mille da Richeri, abate di Montecassino.§ Il territorio, caratterizzato da boschi di castagni e vasti pascoli, è sede di fiorenti attività agricole rivolte alla coltivazione di viti e olivi, cui si lega la produzione di vini (Cilento DOC) e oli pregiati. Risorse provengono dal turismo, soprattutto escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati