Questo sito contribuisce alla audience di

San Piètro al Tànagro

comune in provincia di Salerno (83 km), 450 m s.m., 15,30 km², 1640 ab. (sampietresi), patrono: san Pietro (29 giugno).

Centro situato alla sinistra del fiume Tanagro; è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.Ebbe origine come casale di un feudo ecclesiastico e si sviluppò in borgo nei sec. XVI-XVII. Nel 1625 appartenne a Giovanni Villano e successivamente ai Capecelatro. Fu danneggiato dal terremoto del 1980.§ La chiesa di San Pietro (dedicata al leggendario passaggio del santo nella località) conserva due leoni medievali scolpiti davanti al portale barocco e, sul campanile, un curioso coronamento in ferro battuto a forma di triregno papale. Barocca è anche la facciata della chiesa di San Giovanni.§ L'agricoltura produce frumento, mais, patate e uva da vino e praticato è l'allevamento bovino. Risorse provengono dal turismo escursionistico e di villeggiatura.

Media


Non sono presenti media correlati