Questo sito contribuisce alla audience di

San Sòssio Baronìa

comune in provincia di Avellino (56 km), 650 m s.m., 19,06 km², 1914 ab. (sossiani), patrono: santi Pietro e Sossio (29 aprile).

Centro posto tra le valli del fiume Ufita e del torrente Fiumarella. Abitato in epoca romana, seguì sempre le vicende di Trevico, insieme al quale fu feudo dei Consalvo e dei Loffredo. Fu gravemente colpito dal terremoto del 1980.Nel centro storico è una secentesca fontana di pietra, sormontata da una lapide in bassorilievo. La parrocchiale dell'Assunta (sec. XX) è in stile neogotico. In località Fiumara si trovano i resti di un ponte romano.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, foraggi, ortaggi e tabacco) e sull'allevamento bovino (con produzione lattiero-casearia).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti