Questo sito contribuisce alla audience di

Sant'Àngelo Limosano

comune in provincia di Campobasso (36 km), 894 m s.m., 16,81 km², 397 ab. (santangiolesi), patrono: san Pietro Celestino (19 maggio).

Centro arroccato su una cima circondata da pinete, in posizione panoramica tra le valli dei fiumi Trigno e Biferno. Compreso nella Contea di Montagano, fu dei Santangelo fino al sec. XIV, passando in seguito a numerosi feudatari di cui, ultimi, i De Attellis. § Il borgo, caratteristico per i vicoli collegati da scalinate con arcate e case in pietra, è dominato dalla parrocchiale. In cima al borgo vecchio, cinto da un poderoso muro di pietra e che si raggiunge grazie a una caratteristica scalinata (“la rampa”), sono i pochi resti del castello. § L'agricoltura produce cereali, olive, ortaggi e foraggi per l'allevamento, favorito dagli estesi pascoli.