Questo sito contribuisce alla audience di

Sant'Àngelo del Pèsco

comune in provincia di Isernia (55 km), 805 m s.m., 15,45 km², 416 ab. (santangiolesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro allungato su un colle sul versante destro della valle del fiume Sangro, di fronte alla Maiella. Le sue vicende storiche si ricollegano a quelle di Pescopennataro. Fu totalmente distrutto da un bombardamento alleato nel 1943. Non restano tracce del borgo medievale, tranne resti di una cinta muraria di epoca angioina. Il santuario della Madonna del Carmelo (sec. XVIII) è meta di pellegrinaggi. § L'agricoltura produce cereali e foraggi; di rilievo l'allevamento bovino e ovino, favorito dagli estesi pascoli. È meta di villeggiatura estiva e di turismo escursionistico.