Questo sito contribuisce alla audience di

Sant'Eufèmia a Maièlla

comune in provincia di Pescara (57 km), 878 m s.m., 40,05 km², 365 ab. (santeufemiesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro posto alla destra del fiume Orta, sul versante occidentale della Maiella, nel cui parco nazionale è compreso. Nel Medioevo fu possesso dell'abbazia di San Clemente a Casauria; nei secoli successivi seguì le vicende di Caramanico. § La parrocchiale di San Bartolomeo, di gusto settecentesco, fu danneggiata dal terremoto del 1984. Nei dintorni si trova Roccacaramanico (1080 m), suggestivo borgo montano raccolto attorno a massi calcarei, oggetto di un'opera di recupero dopo lo spopolamento avvenuto negli anni Settanta e Ottanta del Novecento. § La risorsa economica prevalente è l'allevamento ovino e bovino, con produzione di latte e formaggi (mozzarella). Una certa importanza ha il turismo di villeggiatura estiva.