Questo sito contribuisce alla audience di

Sarkīs, Eliyas

banchiere e uomo politico libanese (Chebanyeh 1924-Parigi 1985). Cristiano maronita, avvocato, fu governatore della Banca Centrale del Libano dal 1968 al 1976. L'8 maggio 1976 venne eletto presidente della repubblica e in quegli anni drammatici della storia libanese, caratterizzati da scontri, invasioni e da una sanguinosa guerra civile, riuscì a mantenere un certo equilibrio tra i suoi protettori siriani e le diverse fazioni in lotta: Falangi cristiane, Drusi, Sciiti di Amal, Sunniti, Palestinesi.Nel 1978, con la prima invasione del Libano meridionale da parte delle truppe di Tel Aviv, si aggiunsero anche gli Israeliani. Allo scadere del suo mandato, nell'agosto 1982, si ritirò in esilio a Parigi.

Media


Non sono presenti media correlati