Questo sito contribuisce alla audience di

Schiaparèlli, Celestino

arabista italiano (Savigliano 1841-Roma 1919). Discepolo di M. Amari, insegnò arabo nell'Istituto di Studi Superiori di Firenze (1873-74) poi all'università di Roma (1875-1916). Bibliotecario dell'Accademia dei Lincei. Studiò in particolare i rapporti tra mondo islamico e Stati italiani nel Medioevo. Pubblicò il Vocabulista in arabico (1871), L'Italia descritta nel Libro di re Ruggero compilato da Idrīsī in collaborazione con Amari (1882), la traduzione del Diwān di Ibn Ḥamdīs (1897) e quella dell'Itinerario di Ibn Giubair (1906).

Media


Non sono presenti media correlati