Questo sito contribuisce alla audience di

Schlüter, Andreas

architetto e scultore tedesco (Amburgo? 1664-Pietroburgo 1714). È considerato tra i maggiori esponenti del barocco nella Germania settentrionale. Compiuti i primi studi a Danzica, completò la sua formazione con viaggi prima in Polonia (1689-93), poi in Italia (1696), Francia e Olanda. Stabilitosi a Berlino, entrò al servizio dell'elettore come scultore di corte e insegnante presso l'Accademia. Del 1696-97 sono i progetti di due statue poi fuse in bronzo: il Grande Elettore Federico Guglielmo a cavallo, considerata il suo capolavoro e molto vicina ai modi del barocco romano, e il Federico III, ora a Königsberg. Ricche di reminiscenze italiane sono pure, a Berlino, la decorazione dell'arsenale (1698-99), la costruzione e decorazione del castello (1698-1707) e della torre della Zecca (1702-06); quest'ultima, tecnicamente difettosa, dovette però essere abbattuta. Negli ultimi anni lo Schlüter si dedicò esclusivamente alla scultura, dando i migliori risultati nelle opere a carattere meno ufficiale (busto del Langravio Federico II, ca. 1704), che rivelano chiari influssi berniniani.

Media


Non sono presenti media correlati