Questo sito contribuisce alla audience di

Schmidt, Karl

filosofo e pedagogista tedesco (Osternienburg, Anhalt, 1819-Köthen 1864). Studiò teologia ad Halle e a Berlino ma si dedicò in seguito soprattutto agli studi pedagogici. Il suo nome è legato alla riforma delle scuole del ducato di Sassonia-Gotha. Sul piano teorico egli affermò la basilare necessità che la pedagogia, abbandonando le teorie aprioristiche dell'educazione, tenesse conto di discipline quali la psicologia e l'antropologia: di qui la sua definizione della pedagogia come “antropologia applicata” e il suo costante atteggiamento naturalistico. Tra le sue opere: Die Anthropologie (1855) e Geschichte der Pädagogik (1860-62; Storia della pedagogia).

Media


Non sono presenti media correlati