Questo sito contribuisce alla audience di

Schröder-Devrient, Wilhelmine

soprano tedesca (Amburgo 1804-Coburgo 1860). Figlia del baritono F. Schröder e dell'attrice S. Bürger, studiò con J. Mozatti ed esordì nel 1821 a Vienna come Pamina nel Flauto magico di W. A. Mozart. Si affermò definitivamente l'anno dopo cantando in Fidelio (Leonora) alla presenza di L. van Beethoven. Stabile a Dresda (1823-47), compì numerose tournées in tutta la Germania, in Francia, in Inghilterra, apprezzata per le straordinarie doti vocali, efficacissime in tutti i registri, e le eccezionali doti sceniche. Prediletta da R. Wagner (di cui interpretò, in prima rappresentazione, Rienzi, L'olandese volante e Tannhäuser), eccelse anche in personaggi gluckiani e belliniani, in Donna Anna (Don Giovanni di Mozart), Desdemona (Otello di G. Rossini), nell'Anna Bolena donizettiana. Nel 1823 sposò l'attore K. Devrient, dal quale divorziò nel 1828.

Media


Non sono presenti media correlati