Questo sito contribuisce alla audience di

Shimoni, David

(David Shimonovich), poeta ebreo (Bobruisk, Belorussia, 1886-Israele 1956). In Israele già nel 1908, vi si stabilì definitivamente nel 1921. Classici, ormai, i suoi Idilli (raccolti in edizione nel Sefer haidilyoth, 1947), in cui cantò la vita dei pionieri della colonizzazione. Nelle Liriche seppe ben interpretare il mondo interiore degli uomini della sua generazione, mistione di antica, ancestrale tristezza e di fierezza nuova della rinascita. Scoppiata la seconda guerra mondiale, denunciò l'infamia dell'ideologia nazista nel poema drammatico Amihai il cattivo (1941). Tradusse in ebraico M. J. Lermontov, A. S. Puškin e L. N. Tolstoj.

Media


Non sono presenti media correlati