Questo sito contribuisce alla audience di

Shrivijaya

antico Stato dell'arcipelago indonesiano situato sull'isola di Sumatra. I più antichi documenti risalgono al sec. VII d. C. Lo Stato doveva molto della sua potenza e ricchezza alla posizione geografica che gli permetteva di controllare il commercio tra la Cina e l'India. Il regno di Shrivijaya si estendeva su tutta la parte occidentale dell'arcipelago indonesiano e controllava anche parte della Penisola Malese. Dalla fine del sec. VIII in poi il regno fu governato dalla dinastia dei Sailendra che era originaria di Giava. Ma, proprio per la sua ricchezza, fu oggetto ben presto di attacchi da parte dei potenti vicini. Shrivijaya fu invaso dagli eserciti giavanesi tra gli anni 990-992 e, poco più tardi (1025), dovette di nuovo subire l'occupazione straniera a opera del re Rājendra I della dinastia Cola proveniente dall'India del sud. A pochi anni di distanza (1068) un altro re Cola invase Shrivijaya. Tuttavia, le cause della decadenza del regno non furono tanto le invasioni, quanto piuttosto le tendenze indipendentistiche di alcuni suoi territori. Fu verso la fine del sec. XII che lo Stato di Shrivijaya incominciò a smembrarsi: Giava e il Siam si impossessarono di parte del territorio di Shrivijaya, mentre la Penisola Malese veniva occupata dai Siamesi. Il regno di Shrivijaya scomparve agli inizi del sec. XIV.

Media


Non sono presenti media correlati