Questo sito contribuisce alla audience di

Silvèrio

papa e martire (m. 537). Figlio di papa Ormisda, succedette a papa Agapito nel 536. Quando però le truppe bizantine di Belisario conquistarono Roma, fu deposto ed esiliato e al suo posto si insediò Vigilio, appoggiato dall'imperatrice Teodora. Ritornato a Roma, fu nuovamente esiliato da Belisario, forse su istigazione di Vigilio, e relegato a Ponza, dove morì.

Media


Non sono presenti media correlati