Questo sito contribuisce alla audience di

Sisak

capoluogo della contea di Sisak-Moslavina (Croazia), 36.785 ab. (2001), a 99 m dalla confluenza del fiume Kupa nella Sava. È porto fluviale con industrie. In ungherese, Sziszek; in tedesco, Sissek. § Chiamata dai Romani Segestica, fu occupata da Ottaviano nel 35 a. C. Grazie alla sua invidiabile posizione naturale, divenne una piazzaforte già al tempo di Tiberio e fu ulteriormente valorizzata da Vespasiano. Divenne poi, con Diocleziano, capitale della Pannonia Ripensis. In età medievale (sec. IX-X) divenne sede di un piccolo principato serbo ma nel 1092 cadde sotto il dominio ungherese. Nel 1594 fu presa dai Turchi che però la persero definitivamente nel 1641.

Media


Non sono presenti media correlati