Questo sito contribuisce alla audience di

Sjælland

regione insulare della Danimarca centrorientale, 7273 km², 816.118 ab. (stima 2007), 112 ab./km², capoluogo: Sorø. Confini: Hovedstaden (N), Mare Baltico (E, S), Grande Belt (W). In tedesco, Seeland.

Il territorio comprende la parte meridionale e occidentale dell'isola omonima e le isole vicine. L'isola di Sjælland, situata nel settore sudoccidentale del mar Baltico, è la più vasta dell'arcipelago danese; ha coste frastagliatissime, con insenature assai frequenti. La sua morfologia è dovuta in gran parte all'azione caotica di deposito dei ghiacciai quaternari e al successivo innalzamento del livello del mare, che ha così coperto le parti costiere più depresse; la massima elevazione, raggiunta nella parte centrale dell'isola, è di 126 m. Il clima è relativamente mite e umido, con estati fresche e inverni non eccessivamente rigidi. Le principali città sono Roskilde, Næstved, Slagelse, Ringsted, Køge, Holbæk e Sorø. La rete autostradale percorre l'isola da N a S e collega l'isola a W con Odense. L'isola è attraversata da un gasdotto proveniente dal Mare del Nord che dal porto petrolifero della costa occidentale di Skaelskor, giunge fino a Copenhagen. § Il clima relativamente mite favorisce l'agricoltura (cereali, barbabietole da zucchero, lino, patate, ortaggi, frutta). Altre risorse sono l'allevamento bovino, ovino e suino, la pesca, lo sfruttamento deil boschi e l'industria. Attivo è il commercio, facilitato dall'efficienza delle vie di comunicazione.

Media


Non sono presenti media correlati