Questo sito contribuisce alla audience di

Skjoldborg, Johan

romanziere e poeta danese (Øsløs, Jütland, 1861-Ålborg 1936). Fu con J. V. Jensen e con J. Aakjaer uno dei principali esponenti del movimento jütlandese, che tendeva a rivalutare l'elemento popolare. Fedele agli ideali del movimento, Skjoldborg s'inserì nella vita politica come sindacalista per migliorare le condizioni dei braccianti e dei contadini, che trovarono in lui un difensore della loro causa. Skjoldborg dovette pubblicare a proprie spese la sua opera principale, Un combattente (1896), centrata sulle lotte e sulle sofferenze dei lavoratori rurali. Sulla stessa scia si pone il romanzo Gyldholm (1902), mentre Uomini nuovi (1917), I figli di Jens Jakob (1920), Il parrocco di Logum (1921-22) sembrano vagheggiare un anacronistico ritorno a quelle forme di vita patriarcale fondate su una struttura latifondista contro le quali Skjoldborg stesso si era precedentemente battuto.

Media


Non sono presenti media correlati