Questo sito contribuisce alla audience di

Sommaruga, Àngelo

editore italiano (Milano 1857-1941). Fondò a Cagliari nel 1876 La farfalla, giornale di intonazione popolare e anticlericale, in seguito trasferito a Milano. Dopo una parentesi bolognese, Sommaruga si stabilì a Roma dove fondò nel 1881 la rivista letterario-mondana Cronaca bizantina, vero modello di eleganza e di gusto tipografico che doveva servire da supporto alla sua casa editrice, che pubblicò opere di G. D'Annunzio, G. Carducci, M. Serao, G. Verga, L. Capuana, E. De Amicis. Gli anni tra il 1881 e il 1885 furono fervidi di iniziative: il successo della Cronaca lo stimolò alla pubblicazione di altre riviste: La domenica letteraria diretta da F. Martini, il Messaggero illustrato, Le forche caudine con P. Sbarbaro, Nabab diretto da E. Panzacchi. Processato e condannato per truffa nel 1885 per ragioni non ben chiarite, Sommaruga lasciò l'attività editoriale e si trasferì all'estero, prima in Francia, poi in Argentina. Passò gli ultimi anni a Milano dedicandosi alla stesura delle sue memorie, raccolte nel volume postumo Cronaca bizantina, 1881-85 (1941).

Media


Non sono presenti media correlati