Questo sito contribuisce alla audience di

Soumet, Alexandre

poeta e autore teatrale francese (Castelnaudary, Aude, 1788-Parigi 1845). Monarchico e legittimista, dopo essere stato sostenitore dell'Impero ricoprì successivi incarichi di bibliotecario e il seggio dell'Académie Française dal 1824. Affiancò timidamente il movimento romantico esordiente partecipando alle attività del Cenacolo e della Muse française. Le sue tragedie e i suoi drammi appartengono tuttavia alla stanca tradizione classica, nonostante il tentativo di rinnovarne i contenuti con i temi della storia nazionale: Saül (1822), Cléopatre (1824), Jeanne d'Arc (1825), Élisabeth de France (1828), Norma (1831, adattato da F. Romani per la musica di V. Bellini). Si risolse in un insuccesso la pubblicazione del poema filosofico La divine épopée (1841).

Media


Non sono presenti media correlati