Questo sito contribuisce alla audience di

Sovizzo

comune in provincia di Vicenza (10 km), 44 m s.m., 15,71 km², 5727 ab. (sovizzesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro situato alle falde sudorientali dei monti Lessini. Nel territorio furono rinvenuti una lapide romana e resti di un insediamento longobardo. Durante il Medioevo fu possesso del vescovo di Vicenza, che nei primi anni del sec. XIII lo cedette al capitolo della cattedrale. Seguì poi le sorti del territorio vicentino.§ Nell'abitato sorge villa Bissarri (seconda metà del sec. XVI) rimaneggiata e ampliata alla fine dell'Ottocento: nel giardino è raccolto materiale archeologico (tra cui due sarcofagi ravennati) di diversa provenienza. Villa Tiozzo e villa Marzotto, entrambe del Seicento, si collegano allo stile dello Scamozzi.§ All'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta e foraggi) e all'allevamento bovino si affianca l'industria, attiva nei comparti alimentare, tessile, conciario, meccanico (impiantistica, macchine utensili), elettrotecnico (apparecchi radiotelevisivi), dell'abbigliamento, della lavorazione del legno e delle materie plastiche.

Media


Non sono presenti media correlati