Questo sito contribuisce alla audience di

Stoltz, Rosine

nome d'arte del mezzosoprano francese Victoire Nöel (Parigi 1815-1903). Ottenne le prime grandi affermazioni teatrali nel 1834 ad Anversa. Cantò poi a Bruxelles (1835), a Parigi, dove dal 1837 al 1846 fu primadonna incontrastata all'Opéra, a Lisbona, a Vienna e (1850-58) in Brasile, punteggiando l'attività artistica di scandali e intrighi. Per la voce stupenda, l'avvenenza fisica e la profonda perizia scenica eccelse nel repertorio italiano e francese del tempo, dall'Ebrea di J. F. F. Halévy a La favorita di G. Donizetti.