Questo sito contribuisce alla audience di

Tóth, Árpád

poeta ungherese (Arad 1886-Budapest 1928). Con Mihály Babits e Lörinc Szabó tradusse Les fleurs du mal di Ch. Baudelaire. Tóth è un cesellatore di versi (il suo verso è una curiosa amalgama dell'alessandrino francese con la forma del Niebelungenlied), a metà strada tra il parnassiano e il crepuscolare. La sua poesia, raccolta nei volumi Serenata all'alba (1913), Sulla pigra galea (1917), La gioia svanisce (1921), Da anima ad anima (postumo, 1928), è “un'alta espressione paurosa, eroica e pervasa di calore della sofferenza umana” come scrive Szabó, curatore dell'opera omnia di Tóth.

Media


Non sono presenti media correlati