Questo sito contribuisce alla audience di

Tabarrino

maschera della Commedia dell'Arte, utilizzata inizialmente con carattere di secondo zanni, poi in parti di vecchio. Incerta è l'origine del nome (non si sa se derivi dal comico francese Tabarin o dall'italiano Giovanni Tabarin o, forse, dal nero tabarro che formava il costume della maschera). In Italia ebbe una versione bolognese (sec. XVIII) con gli attori Brigher e G. B. Menghini, successivamente (sec. XIX) rimase esclusivamente nel teatro delle marionette.

Media


Non sono presenti media correlati