Questo sito contribuisce alla audience di

zànni

sm. [sec. XV; da Zani, abbreviazione veneta di Giovanni, nome dato frequentemente ai servi bergamaschi]. Tipo di servo sciocco e buffone della commedia popolare del Cinquecento passato trionfalmente in quella dell'Arte. Per antonomasia, buffone, persona goffa e ridicola: parlare, agire da zanni; fare lo zanni, il pagliaccio. § Le parti, di rilevante peso nel gioco scenico, affidate allo zanni erano essenzialmente comiche e furono alla base del successo della Commedia dell'Arte e della sua evoluzione. Al primo zanni si affiancò un altro servo buffone, il secondo zanni, che sosteneva l'azione comica con altre trovate, azioni mimiche, lazzi. Da questi due tipi derivano le colorite maschere di servi (Arlecchino, Brighella, Truffaldino ecc.), portate al successo dai comici dell'Arte.

Media


Non sono presenti media correlati