Questo sito contribuisce alla audience di

Tate, Nahum

poeta e drammaturgo inglese (Dublino 1652-Londra 1715). Nominato poeta laureato nel 1692, fu autore soprattutto di adattamenti dai drammi elisabettiani, tra cui una versione a lieto fine del Re Lear (1681) rappresentata con successo per più di un secolo e, con l'aiuto di J. Dryden, della seconda parte del famoso poema satirico di quest'ultimo, Absalom and Achitophel (1682). Della sua non eccelsa produzione poetica individuale si ricordano gli inni sacri e il poemetto Panacea – a Poem on Tea (1700).

Media


Non sono presenti media correlati