Questo sito contribuisce alla audience di

Tióne degli Abruzzi

comune in provincia di L'Aquila (35 km), 581 m s.m., 40,24 km², 380 ab. (tionesi), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Centro situato nella valle del fiume Aterno; è compreso nel Parco Naturale Sirente-Velino. Nel Duecento partecipò alla fondazione di L'Aquila, di cui seguì le vicende come feudo di varie famiglie, tra cui i Cantelmo.§ L'abitato conserva i resti di un castello, una torre quadrata e la chiesa di San Nicola (all'interno, una croce del sec. XVI). In località Santa Maria del Ponte è l'omonima chiesa (sec. XII, assai rimaneggiata).§ L'economia si basa sull'agricoltura (uva da vino, zafferano, cereali, ortaggi e frutta), l'allevamento (ovini e bovini) e l'industria alimentare (biscottifici).§ Singolari costruzioni legate alla transumanza sono le “pagliare”, ricovero estivo dei pastori agli alpeggi.

Media


Non sono presenti media correlati