Questo sito contribuisce alla audience di

Tipàldos-Pretènderis, Iùlios

poeta greco (Lixuri di Cefalonia 1814-Corfú 1883). Trasferitosi in Italia dopo l'annessione delle isole alla Grecia, Tipaldos-Pretenderis studiò giurisprudenza all'Università di Pisa. Tradusse i primi 12 canti della Gerusalemme liberata di T. Tasso, in un perfetto decapentasillabo demotico. Poeta dalla vena estremamente prolifica, fu influenzato dal lirismo di Solomós e dal patriottismo di Valaoritis. Le sue poesie furono pubblicate postume nel 1953 nel volume Apanta.

Media


Non sono presenti media correlati