Questo sito contribuisce alla audience di

Trèntola-Ducènta

comune in provincia di Caserta (22 km), 42 m s.m., 6,63 km², 14.126 ab. (trentolesi e ducentesi), patrono: san Michele Arcangelo (seconda o terza domenica di maggio).

Centro della Terra di Lavoro, alla sinistra dei Regi Lagni. Il comune è formato dai due borghi di Trentola e Ducenta, che ebbero vicende storiche diverse: il primo, sorto in epoca normanna, appartenne ai conti di Aversa, quindi fu concesso in feudo ai Caracciolo (1467) e poi a diversi signori; il secondo appartenne alla Contea di Aversa e di questa cittadina condivise sempre le sorti. § La chiesa di San Michele Arcangelo (sec. XVII), a Trentola, custodisce interessanti sculture lignee: la statua del patrono, opera di maestri fiorentini, e un crocifisso. Tra gli edifici civili si ricordano il Palazzo Marchesale e quello Pagano (sec. XI, poi romaneggiato). § L'industria è attiva prevalentemente nei settori alimentare, calzaturiero, edile, delle materie plastiche e della lavorazione del legno. L'agricoltura produce cereali, foraggi, canapa e uva da vino (aversa asprinio DOC); è diffuso l'allevamento bovino e bufalino (mozzarella di bufala DOP).

Media


Non sono presenti media correlati