Questo sito contribuisce alla audience di

Tregnago

comune in provincia di Verona (26 km), 317 m s.m., 37,43 km², 4896 ab. (tregnaghesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro situato sul versante sinistro della media valle d'Illasi. Possesso dei vescovi di Verona, nel sec. XII fu feudo del monastero di San Pietro di Calavena; nel 1206 passò al comune di Verona. § Dominano l'abitato i resti dell'antico castello con una torre pentagonale. La chiesa della Disciplina (sec. XIII), con protiro pensile e due sepolcri quattrocenteschi esterni, conserva un affresco del sec. XIV. Nella parrocchiale, rifacimento del 1879, è custodito un fonte battesimale del 1438; nella chiesa di Sant'Egidio è una tela di F. Brusasorci. Nei dintorni si trovano villa Cavaggioni, villa Cipolla e villa Ferrari. § L'economia locale si basa sull'agricoltura (ciliegie, uva da vino, ortaggi, cereali), sull'allevamento bovino e sull'industria, attiva nei comparti alimentare, tessile, cartario, meccanico (ricambi e cilindri per motocicli), dell'abbigliamento, dell'arredamento (mobili), della lavorazione del legno e dei metalli (ferro battuto).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti