Questo sito contribuisce alla audience di

Tver (città)

capoluogo della provincia omonima (Russia), 127 m s.m., 405.600 ab. (stima 2006).

Situata alla confluenza del fiume Tverca nel Volga. Stazione ferroviaria sulla linea Mosca-San Pietroburgo. Università. Dal 1931 al 1991 si chiamò Kalinin in onore dell'uomo politico Michail Ivanovič Kalinin (1875-1946). § Fondata nel 1135 e noto dal 1931 al 1990 come Kalinin, è una delle città più antiche della Russia. Dopo esser divenuta centro del Gran Principato ne 1247, la città contese a Mosca il controllo sulla Russia per secoli, fino alla sua annessione allo Stato moscovita nel 1485. Lo spostamento della capitale dell'Impero a San Pietroburgo (sec. XVIII ) contribuì a far fiorire l'economia e il prestigio di Tver, situata proprio lungo la via Mosca-San Pietroburgo. La città cadde in rovina dopo gli incendi del 1763 e del 1773, ma fu ricostruita da architetti scelti da Caterina II (vi operò l'architetto italiano B. Rastrelli). Devastata dai tedeschi nel 1941, la città venne ricostruita nel dopoguerra. § La chiesa della Trinità, risalente al 1564, è il più antico edificio della città. Della ricostruzione settecentesca restano edifici neoclassici. Il palazzo imperiale appartenuto a Caterina la Grande, gravemente danneggiato durante la seconda guerra mondiale, ospita oggi una galleria d'arte con pitture contemporanee e una raccolta di icone. Il Museo di Storia custodisce raccolte etnografiche, con una vasta collezione di samovar. Un museo è dedicato allo scrittore Saltykov Scedrin (1826-1889). § La città è sede di industrie meccaniche, alimentari, tessili, dell'abbigliamento, chimiche e poligrafiche.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti