Questo sito contribuisce alla audience di

Vandeloo, Jos

scrittore belga (Zonhoven 1925). Dopo gli studi di chimica si è dedicato alla narrativa, esordendo nel 1953 con Het kruis dat wij dragen (La croce che portiamo). Autore sensibile ai grandi temi filosofici, ha spesso affrontato nei suoi romanzi il problema del frenetico sviluppo tecnologico come causa del diffondersi di alienazione e di angosce esistenziali. Tra le opere più note si menzionano Speelse parade (1955; Parata giocosa), Woorden met doofstommen (1957; Parole per sordomuti), De muur (1958; Il muro), Het gevaar (1960; Il pericolo), De 10 minuten van Stanisloa Olo (1969; I dieci minuti di Stanislao Olo), Mannen (1975; Uomini), Sarah (1982), Observatorium (1988; Osservatorio) e De beklimming vant de Mont Ventoux (1990; La scalata del monte Ventoux).

Media


Non sono presenti media correlati