Questo sito contribuisce alla audience di

Vermeylen, August

scrittore belga di lingua neerlandese (Bruxelles 1872-Uccle, Bruxelles, 1945). Fu il caposcuola di quel movimento di rinnovamento della letteratura fiamminga che fece capo alla rivista Van Nu en Straks (Di oggi e di domani). Attraverso l'opera della rivista, e di Vermeylen in particolare, tale letteratura rifiutò il provincialismo e si inserì nella cultura europea. Vermeylen fu soprattutto un teorico, autore di saggi di severo impegno ideologico (Critica del movimento fiammingo, 1895; Movimento fiammingo ed europeo, 1900), ma anche abile narratore. Si ricorda in particolare il romanzo L'ebreo errante (1906).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti