Questo sito contribuisce alla audience di

Vannétti, Clementino

letterato italiano (Rovereto 1754-1795). Esponente del tradizionalismo classicista e provinciale, assunse, nella questione della lingua, un atteggiamento rigidamente purista. Studioso degli scrittori latini, scrisse in latino numerose opere d'imitazione e dedicò a Orazio un ampio saggio (Osservazioni intorno a Orazio, 1778-92), additandolo come modello di lingua e di stile nel discorso Sopra il sermone oraziano imitato dagli italiani. Arguti e vivaci sono i Dialoghi, composti tra il 1783 e il 1793; ricchissimo è infine l'epistolario.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti