Questo sito contribuisce alla audience di

Venda (stato)

Territorio esteso nell'estremo settore nordorientale del Transvaal (Repubblica Sudafricana) al confine con lo Zimbabwe. Già compreso tra i Bantustans della Repubblica Sudafricana (dal 1973), venne, come il Bophuthatswana, il Ciskei e il Transkei, da questa costituito in Stato indipendente nel 1979 (Riphabuliki ya Venda, 7410 km²; 560.000 ab.; capitale Thohoyandou, 10.200 ab.), senza che tale atto venisse peraltro riconosciuto dall'ONU e dall'OUA. Nel 1994 il territorio del Venda è stato riassorbito in quello della Repubblica Sudafricana, nella Provincia Settentrionale (Northern Province), costituita in quell'anno a seguito del riordino amministrativo e territoriale della Repubblica Sudafricana. Il capo del Governo, che esercitava il potere esecutivo, ne rispondeva a un'Assemblea Nazionale costituita da 45 membri eletti, 21 designati dal Presidente o dai Consigli distrettuali e 27 d'ufficio (i capi tribù). Gli abitanti parlano diverse lingue (il ciVenda, l'inglese e l'afrikaans) e professano la religione protestante. L'agricoltura (tè, frutta), l'allevamento del bestiame (bovini) e lo sfruttamento forestale e del sottosuolo (oro, grafite) costituiscono le principali risorse economiche della popolazione locale, sostenuta largamente anche dalle rimesse dei 41.000 emigrati nella Repubblica Sudafricana, le quali costituiscono ben il 45% del reddito nazionale. Nella seconda metà degli anni Ottanta si è dato impulso al settore dell'industria agroalimentare, andato a rinforzare un comparto manifatturiero costituito da ca. 160 aziende di piccole dimensioni, per un insieme di 35.000 addetti. Scarse le vie di comunicazioni terrestri (320 km di strade a fondo artificiale; nessuna ferrovia), mentre quelle aeree possono contare, dal 1986, su uno scalo collegato alla rete sudafricana. Discrete le risorse turistiche, con alcuni parchi nazionali e altre aree appositamente destinate.

Media


Non sono presenti media correlati