Questo sito contribuisce alla audience di

Viardot-García, Pauline

cantante francese (Parigi 1821-1910). Figlia di Manuel García e sorella di M. F. Malibran, studiò pianoforte (anche con F. Liszt) e composizione (con A. Reicha), ma si dedicò soprattutto al canto, per il quale fu allieva del padre. Esordì in concerto nel 1837 e nel 1839 in teatro a Londra come Desdemona nell'Otello di G. Rossini. L'anno dopo sposò Louis Viardot, direttore del Théatre-Italien di Parigi. Svolse un'intensa e trionfale carriera nei maggiori teatri europei come interprete di Rossini, V. Bellini, J. Meyerbeer, C. Gounod, W. A. Mozart e C. W. Gluck. Caratteristiche della sua voce furono l'insolita estensione e la straordinaria agilità che le permisero di alternare ruoli sopranili, mezzo-sopranili e contraltili. Compose Lieder e alcune operette su libretti di I. S. Turgenev (Trop de femmes, 1867; L'Ogre, 1868; Le dernier sorcier, 1869), al quale fu legata da una lunga amicizia.

Media


Non sono presenti media correlati