Questo sito contribuisce alla audience di

Villagrande Strisàili

comune in provincia dell'Ogliastra, 700 m s.m., 210,80 km², 3697 ab. (villagrandesi), patrono: san Gabriele (1 agosto).

Centro dell'Ogliastra, situato sul versante sudorientale del Gennargentu.Sorto in una zona abitata in epoche preistoriche, fece parte nel Medioevo (sec. XI) della curatoria dell'Ogliastra, nell'ambito del Giudicato di Cagliari. Passato ai Visconti, giudici di Gallura, e poi ai pisani (sec. XIII), nel 1324 fu conquistato dagli Aragonesi che l'inclusero nella Contea di Quirra (1363), feudo di Berengario Carroz. Sotto gli spagnoli la contea fu eretta a marchesato (1603) per i Centelles e nel 1798 pervenne agli Osorio de la Cueva, dai quali passò al demanio nel 1839, con l'abolizione dei feudi.Nei dintorni sorgono domus de janas, “tombe dei giganti” e ruderi di nuraghi.§ L'economia si basa, oltre che su attività artigianali e commerciali, sull'allevamento di ovini, caprini, suini e bovini, favorito da estesi pascoli, sull'agricoltura (oliveti, vigneti) e su attività connesse (produzione di salumi, formaggi e miele); nel territorio è presente una centrale elettrica. È sviluppato il turismo di villeggiautra estiva ed escursionistico, soprattutto all'artificiale Lago Alto del Flumendosa.

Media


Non sono presenti media correlati