Questo sito contribuisce alla audience di

Vittorèlli, Iàcopo Andrèa

poeta italiano (Bassano 1749-1835). Fu uno degli ultimi poeti dell'Arcadia, cultore della lirica anacreontica sulle orme di Metastasio e di Rolli. La produzione artisticamente più notevole di Vittorelli è rappresentata dalle Anacreontiche ad Irene, apparse nella prima edizione delle Rime (1784), e dalle successive Anacreontiche a Dori, brevi composizioni in quartine di settenari che sviluppano in toni limpidi e musicali un episodio d'amore. Il Vittorelli fu anche autore di alcuni poemetti didascalici, satirici e burleschi (Il tupè, Lo specchio, Il commercio, Il naso, I maccheroni, Il farnetico).

Media


Non sono presenti media correlati