Questo sito contribuisce alla audience di

Wright, Wilbur e Orville

inventori e costruttori aeronautici statunitensi (Wilbur: Millville, Indiana, 1867-Dayton, Ohio, 1912; Orville: Dayton 1871-1948). Pionieri dell'aeronautica, proprietari di una fabbrica di biciclette, si interessarono sin dal 1896 alle esperienze e agli studi di O. Lilienthal, S. P. Langley, O. Chanute ed E. Forlanini sul volo di mezzi più pesanti dell'aria. Dopo esperimenti condotti entro una “camera a vento” sui profili alari, precisarono la tecnica dello svergolamento elastico delle ali che rese possibile il controllo trasversale dell'aliante da loro costruito nel 1900. Risolti anche problemi della stabilità e della manovrabilità, si dedicarono infine alla costruzione di un velivolo canard a cellula biplana e doppia elica propulsiva azionata da un motore a benzina della potenza di 16 CV; l'aereo, chiamato Flyer e pilotato da Orville, il 17 dicembre 1903, sulla spiaggia di Kitty Hawk, riuscì a stare sollevato dal suolo per 59 secondi, compiendo un tragitto di 266 metri. Nel 1909, i fratelli Wright fondarono a Dayton la American Wright Company, presieduta prima da Wilbur quindi da Orville fino al 1915, anno in cui fu eletto membro del National Advisory Board of Aeronautics.