Questo sito contribuisce alla audience di

al-Ḥasan ibn aṣ-Ṣabbāh

eresiarca persiano (m. 1124). Convertitosi all'ismailismo, prestò fede al califfo fatimida al-Mustanṣir nel 1078. Alla morte di questi, l'Egitto accolse come successore il figlio al-Muṣtali, mentre al-Ḥasan si schierò per l'altro figlio Nizār, diffondendo prima in Persia, dove egli occupò con i suoi le più importanti fortezze, e poi in Siria la propaganda nazirita. al-Ḥasan e i suoi seguaci (gli Assassini) riformarono l'ismailismo fatimida oltre che nella dottrina anche nella pratica (lotta rivoluzionaria, organizzazione militare in società segrete). Il complesso d'innovazioni introdotte da al-Ḥasan fu detto dawah giadidah (nuova propaganda).

Media


Non sono presenti media correlati