Questo sito contribuisce alla audience di

angiostatìna

sf. [sec XX; dall'inglese angiostatin, comp. di angio- e di un elemento tratto dal v. latino stâre, fermare, arrestare]. Molecola peptidica ad azione antitumorale. L'angiostatina, una proteina naturale, pare rivelarsi estremamente efficace nella prevenzione della crescita dei vasi sanguigni di cui un tumore necessita per ottenere nutrimento (un concetto noto come anti-angiogenesis). Non ricevendo nutrimento, le cellule tumorali non sono in grado di proliferare e di portarsi quindi in metastasi, finendo per essere aggredite dai normali sistemi di difesa organici. Poiché non è possibile immettere nell'organismo una quantità eccessiva di angiostatina per gli effetti collaterali che ne deriverebbero, si sta lavorando a una tecnica di attacco che preveda la produzione della sostanza da parte delle stesse cellule tumorali mediante specifiche tecnologie molecolari.

Collegamenti