Questo sito contribuisce alla audience di

arginina

sf. [sec. XIX; dal greco arginóeis, candido]. Acido 2-ammino-5-guanidovalerianico, di formula

È un amminoacido largamente diffuso in natura, contenuto in gran parte delle proteine componenti i tessuti animali: in particolare è presente in elevate concentrazioni nel tessuto muscolare degli invertebrati come materiale di riserva ad alto contenuto energetico, con funzioni analoghe a quelle svolte dalla creatina nei muscoli dei Mammiferi. Nelle piante (Conifere e Cucurbitacee soprattutto) e nelle alghe rosse l'arginina libera costituisce un serbatoio di azoto. Grazie alla presenza del raggruppamento guanidinico dà con α-naftolo o con ipobromito sodico una caratteristica reazione colorata utilizzata, in passato, per il suo riconoscimento e per il dosaggio quantitativo.