Questo sito contribuisce alla audience di

cabaret

sm. francese

1) Locale notturno, ritrovo con spettacoli di varietà: i cabaret di Parigi, spettacolo di varietà di tipo intellettuale e anticonformista che vi si rappresenta.§ Lo spettacolo, che viene dato su un piccolo palcoscenico privo di addobbi (spesso anche una semplice pedana), offre sketches di carattere vario: satira politica e di costume, esecuzioni musicali, dizioni poetiche, brevi monologhi, imitazioni in chiave parodistica di personaggi in vista ed esibizioni di cantanti e chansonniers. Nato nell'Ottocento, contemporaneamente al caffè-concerto, dal quale si distingue per il carattere impegnato e prevalentemente letterario, si diffuse rapidamente in Francia (Chat Noir, Mirliton, Le Carillon, Le Tambourin) e in tutta Europa. Tra i cabaret più famosi e in voga tra la fine dell'Ottocento e il primo Novecento furono i berlinesi Überbrettl e Die Brille, lo svizzero Cabaret Voltaire di Zurigo, il polacco Zielony Balonik, i russi Letučaja Myš, Krivoe zerkalo, lo spagnolo 4 gats di Barcellona. Il cabaret venne sostituito a Parigi, negli anni che seguirono la II guerra mondiale, dalle caves esistenzialiste e cadde in declino negli anni Cinquanta. In Italia, dove peraltro manca una tradizione cabarettistica, il cabaret ha goduto di un rilancio negli anni Sessanta, ma spesso, pur conservando molti degli aspetti originari, si è trasformato in una vera e propria rivista da camera.

2) Regionale, vassoio, guantiera.