Questo sito contribuisce alla audience di

capillarìasi o capillariòsi

sf. [dal nome del genere Capillaria+-asi (o -osi)]. Infestazione intestinale causata da un piccolo nematode, Capillaria philippinensis lungo dai 2 ai 4 mm, diffusa nelle Filippine e con numerosi casi in Thailandia. Si contrae attraverso l'ingestione di particolari pesci che vivono in quelle zone e la principale manifestazione clinica è una enteropatia grave con malassorbimento e diarrea acquosa. Si cura con la somministrazione di mebendazolo, un chemioterapico che ha permesso di ridurre moltissimo la mortalità soprattutto dopo la scoperta della malattia avvenuta intorno agli anni Sessanta del XX secolo. § La capillariasi infesta anche gli animali domestici e selvatici nei quali si localizza in vari organi dando origine a malattie particolari, ognuna delle quali è sostenuta da un parassita specifico: la capillariasi vescicale del cane è provocata dalla Capillaria plica; la Capillaria aerofila vive invece nella trachea e nei bronchi del cane e del gatto; la Capillaria hepatica nel fegato del suino, del cane, dei leporidi, ecc.