Questo sito contribuisce alla audience di

capo di lèpre

pesce marino (Lagocephalus lagocephalus) della famiglia dei Lagocefalidi, detto anche testa di lepre, molto simile ai pesci palla e ai pesci istrice; possiede come questi la capacità di gonfiarsi a palla, ingerendo acqua o aria in caso di pericolo, provocando così l'erezione di alcune serie di aculei, posti sulla regione ventrale, che costituiscono un'ottima difesa contro un eventuale aggressore. È una specie pelagica, cattiva nuotatrice, provvista di una sola pinna dorsale, ventrali assenti e pettorali robuste. La testa è massiccia, con bocca piccola armata di denti riuniti in placche. Può raggiungere i 60 cm di lunghezza e si nutre prevalentemente di molluschi e crostacei. È diffuso nelle acque tropicali e temperate dell'Atlantico; è presente anche nel Mediterraneo, comprese le coste italiane, dove però è molto raro.

Collegamenti