Questo sito contribuisce alla audience di

corpùscolo

sm. [sec. XVI; dal latino corpuscŭlum, dim. di corpus, corpo]. Entità elementare di una sostanza. Con accezione più specifica: A) in fisica, entità individuale di dimensioni microscopiche, generalmente derivante dall'aggregazione di entità minori. In fisica nucleare, sinonimo di particella elementare. B) In istologia e anatomia, termine di largo uso per indicare formazioni submicroscopiche di struttura e funzione anche assai differenti: corpuscolo epiteliale, ghiandola endocrina il cui secreto passa direttamente dalle cellule secernenti ai vasi sanguigni o linfatici (come nelle paratiroidi); corpuscolo renale, l'insieme del glomerulo renale e della sua capsula. Vengono detti corpuscoli anche i recettori di organi di senso posti nel derma o nella mucosa (corpuscoli di Golgi, di Krause, di Meissner, di Pacini, di Ruffini, ecc.). C) In biologia, corpuscolo basale, lo stesso che cinetosoma.