Questo sito contribuisce alla audience di

cricèto

sm. [sec. XIX; dal latino scientifico cricetus, dal boemo křeček]. Roditore (Cricetus cricetus) della famiglia dei Muridi, detto anche hamster, diffuso dall'Europa centrale sino all'Asia occidentale e a parte della Siberia. Lungo 25 cm e dal corpo tarchiato, il criceto ha coda corta, occhi piccoli, orecchie mediamente sviluppate, manto color giallo-ocra chiaro, inferiormente nero, tranne una macchia trasversale bianca sul petto e qualche altra macchia chiara sui lati del capo e del collo. Vive in zone steppiche, preferibilmente con terreni secchi e sabbiosi. Costruisce tane, una estiva e una più complessa per l'inverno, munite di “granai”, dove accumula provviste (sino a 90 kg). In inverno passa un letargo discontinuo. Ha due parti l'anno con 5 e più piccoli, con gestazione di 16-20 giorni. Specie affine è il criceto dorato (Mesocricetus auratus), più piccolo (15-18 cm), con coda molto corta e privo di parti inferiori nere; proprio dell'Europa orientale e dell'Asia Minore, è ampiamente commerciato come animale d'appartamento e da laboratorio.